Liberazione da e liberazione per…

25 aprile 2020, festa della liberazione. Sarà festa anche domani! Difficile festeggiare una festa chiamata Festa della Liberazione in un tempo come questo in cui non possiamo scendere in piazza, eppure, forse, può avere ancora più senso. Nessuna analogia tra la liberazione del 1945 e la liberazione che vivremo quando finalmente questo brutto virus ci lascerà. Non si tratta di fare paragoni, ma di cercare di mantenere viva la memoria su un momento storico decisivo come quello vissuto dal regime fascista. E la memoria è difficile da coltivare, quando si è presi da altri problemi e difficoltà da affrontare. Ma la dimenticanza può comportare distrazione.

Due parole allora per vivere questo giorno: MEMORIA – LIBERAZIONE

Memoria: il 25 aprile è un giorno di ricordo, di memoria. Ricordo di cosa? Del giorno in cui viene sconfitto il regime fascista e nazista. Cosa significa fare memoria? Istintivamente viene da pensare che basta festeggiare e celebrare, come, di fatto, facciamo ogni anno. Ed è già cosa buona. Ma celebrare non significa solo ricordare, ma anche rivivere, ripercorrere storie di uomini e donne che sono state decisive per la fine del regime. Quando festeggiamo un compleanno non ci limitiamo a cantare ‘Tanti auguri’, fare regali e tagliare la torta. Celebriamo la persona. Così in questo giorno, siamo invitati a celebrare la democrazia. La democrazia è una conquista e, ahimè, sappiamo che non tutti possono godere di questo privilegio. Il 25 aprile viviamo il ricordo del giorno in cui si è avviato il processo verso la democrazia. Un processo ancora vivo e attivo, perché la democrazia va coltivata, mantenuta, custodita e protetta. In questi giorni di isolamento sono emerse tante questioni riguardanti la tutela della democrazia e anche i modi con cui i diversi stati hanno affrontato questo tempo particolare, hanno messo in evidenza le differenze tra regimi totalitari e democrazie. Possiamo criticare molti governi democratici e possiamo anche mettere in discussione la nostra democrazia, ma è proprio il vivere in uno stato democratico che ci permette di criticare, esprimere giudizi e favorire, nei limiti del possibile, alcune migliorie. Ognuno può contribuire facendosi responsabile e promotore perché non vengano lesi i diritti di tutti. Fare memoria è questo, non è mero celebrare e ricordare. È rivivere, custodire, tenere vivo.

Liberazione: facciamo memoria della liberazione. Ci è sempre piaciuto che il 25 aprile non venga ricordato come giorno della libertà, ma della liberazione. Libertà è una condizione raggiunta e garantita, liberazione invece indica un processo in corso, uno stato desiderato da conseguire. Vuol dire che anche se la democrazia è uno stato raggiunto, non siamo mai completamente liberi e che la liberazione da è un atto in continuo divenire che richiede la partecipazione costante di tutti e per tutti.

Liberazione da e liberazione per

Liberazione da ciò che ci impedisce di essere liberi, di agire, di scegliere e liberazione per essere sempre più coinvolti nella vita comunitaria, liberazione per essere comunità, per essere noi.

Questa è la Festa della Liberazione!

Condividiamo un monologo di Stefano Massini sull’importanza della memoria degli uomini e delle donne che per primi hanno lottato perché nessuno fosse privato della propria libertà e la libertà è come l’aria.

https://www.la7.it/piazzapulita/video/i-pugni-di-marcello-e-la-retorica-del-25-aprile-il-racconto-di-stefano-massini-23-04-2020-321235

E gli auguri di Gino Strada per questo 25 aprile particolare.

Mentre ci dedichiamo a questo post Gabriele Vacis, direttore della scuola per attori del Teatro Stabile di Torino, invia un videoclip molto bello dedicato alla poesia “Oltre il ponte” di Italo Calvino come augurio per questo 25 aprile. Volentieri lo condividiamo.

Ed ecco il video di commemorazione realizzato dai ragazzi dell’Istituto Primo Levi di Borgo Fornari:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: