Una pagina di diario di Valeria (I.C. Quezzi 3B)

Caro diario,

è gia passato un mese da quando il governo ha deciso di bloccarci in casa, una sorta di quarantena, ma il tempo a parer mio è trascorso molto velocemente, tra videochiamate con gli amici e  compiti. Tutti i miei amici si stanno lamentando del fatto che non possono uscire e all’inizio anche io mi lamentavo, ma ora mi sono abbastanza abituata a stare a casa senza uscire, anche se non sto sempre a casa. A volte vado a fare la spesa o semplicemente a buttare la spazzatura, ma sono piccoli gesti che apprezzo. Pensa che prima della quarantena, quando i miei genitori mi chiedevano di andare a fare la spesa sbuffavo infastidita, perché preferivo stare in pace, uscire con i miei amici senza che miei rompessero; invece ora insisto sempre per andare a fare la spesa o comunque provo a convincere i miei a farmi uscire, anche sotto il portone per prendere un po’ di aria fresca. In questi giorni ho fatto delle riflessioni sulla mia vita, su quanto possa essere indispensabile ogni azione che prima facevo anche senza accorgermene, ma che ora non posso compiere a causa del virus. Ho riflettuto anche su come posso migliorare il mio aspetto, il mio carattere, il mio studio e molte altre cose. Caratterialmente posso dire di essere cambiata, prima mi lamentavo di ogni singola cosa, rispondevo sempre a tutto spesso in modo sgarbato, ma ora ho capito che ne posso fare a meno di reagire così. In questi giorni trascorro molto tempo con la mia famiglia, cosa che prima non facevo minimamente, passo più tempo con mia mamma, magari guardando la tv con lei, aiutandola a cucinare e a raccontarle di quello che succede con gli amici ecc…invece con mio papà non ho mai passato tanto tempo e tutt’ora non riesco a farlo, perché lavora molto, anche ora che c’è il virus deve lavorare a casa e sfortunatamente non riesce a trovare tempo per me, ma posso capirlo, di sera è sempre stanco, sia quando torna da lavoro che quando lavora a casa. Con mio fratello non ho mai passato tanto tempo e ora siamo legati come non mai, anche se molto spesso litighiamo, ma è sempre successo.

Spero tanto che questi giorni passino ancora più in fretta e che arrivi finalmente il giorno in cui potrò riabbracciare i miei amici e le persone che amo, non vedo l’ora di sentire alla tv ‘’potrete finalmente uscire di casa, riprendere le attività e rivedere gli amici’’.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: